I vantaggi e gli svantaggi della gestione dei servizi umani

La gestione dei servizi umani è il ramo dell'assistenza all'infanzia, della consulenza e del lavoro sociale che supervisiona gli operatori del caso. Negli affari, i responsabili dei servizi umani possono supervisionare gli psicologi del personale o i coordinatori della formazione sulla diversità. La gestione di questi lavoratori fornisce una struttura e un mezzo per valutare lo stato di avanzamento di determinati casi. Rompere lo stigma del trattamento della salute mentale può essere difficile per i lavoratori dei servizi umani che potrebbero avere difficoltà a integrarsi con successo con il personale dell'azienda.

Sorveglianza degli operatori umanitari

La gestione dei servizi umani fornisce la supervisione per gli assistenti dei servizi umani che si occupano delle esigenze quotidiane dei clienti e delle esigenze specifiche dei casi. La supervisione consente una regolare valutazione delle prestazioni, orientamento e formazione per migliorare le tecniche e le capacità dei dipendenti dei servizi umani. Con una valutazione regolare, i responsabili dei servizi umani possono anche eliminare quegli assistenti sociali e assistenti che non sono all'altezza degli standard organizzativi di assistenza, non riescono a segnalare i progressi ai supervisori o perdono la concentrazione sui migliori interessi dei clienti.

Coordinamento degli sforzi del cliente

Gli assistenti e gli assistenti sociali nei servizi alla persona lavorano in una varietà di ruoli professionali all'interno della comunità. Secondo il Bureau of Labor Statistics degli Stati Uniti, i dipendenti dei servizi umani fungono da consulenti per le dipendenze, assistenti di lavoro sociale, consulenti per le abilità di vita e sostenitori del cliente. La gestione dei servizi umani fornisce un ombrello per coordinare i dipendenti di più discipline per dare a ciascun cliente le migliori possibilità di ricevere un'assistenza ottimale. I manager svolgono queste attività attraverso riunioni regolari del personale in cui le esigenze del cliente e le richieste situazionali sono i principali argomenti di conversazione. Ciò aumenta le possibilità che i lavoratori possano adattare i comportamenti dei clienti e le situazioni di vita per modificare i comportamenti e migliorare la qualità generale della vita.

Comprendere popolazioni diverse

Comprendere le esigenze di diverse popolazioni e aree con molte presenze culturali può rendere difficile per i gestori dei servizi umani stabilire norme e comportamenti sociali. Le aree possono essere grandi come città o piccole come un singolo ufficio in un'azienda più grande. Ciò rende la determinazione del comportamento accettabile all'interno dei clienti molto soggettiva e spesso richiede ai manager di stabilire una rubrica espansiva per visualizzare gli standard culturali nel contesto. I responsabili dei servizi umani che non prendono provvedimenti per capire come la cultura gioca nelle relazioni personali e sul posto di lavoro corrono il rischio di prendere decisioni errate quando gestiscono problemi di diversità o determinano le esigenze dei clienti.

Prendere sul serio la consulenza

Nel contesto del luogo di lavoro, i dipendenti possono avere difficoltà a prendere sul serio la gestione dei servizi alla persona. I dipendenti possono anche evitare di parlare apertamente con questi supervisori per paura di rivelare un'emozione o una sensazione che potrebbe influenzare lo stato di lavoro. Ad esempio, i dipendenti possono evitare attivamente di parlare con gli psicologi del personale se questi dipendenti temono che gli psicologi possano modificare gli orari di lavoro o raccomandare il licenziamento dei dipendenti da conversazioni apparentemente benigne. Questo può effettivamente ostacolare la comunicazione aperta sul posto di lavoro e rendere più difficile per i lavoratori impegnarsi tra loro in un dialogo onesto. Nel tempo, questa mancanza di comunicazione può aumentare la tensione sul posto di lavoro.